Gamberetto grigio

Nome scientifico: Crangon crangon

Nome dialettale: Schia.

È un gamberetto molto comune e molto pescato perchè molto buono da mangiare, è un animale molto piccolo, di solito sui 6 cm, benché possa raggiungere i 9 cm. Vive in tutto il Mediterraneo e nei mari nordici, predilige infatti le acque fredde. Vive fino ai 20 m di profondità.

 

gambero grigio web

COME VEDERLO:

Il gamberetto grigio esce per mangiare di notte alghe, piccoli molluschi ed altri vegetali marini, il resto del giorno vive infossato nella sabbia, da cui spuntano soltanto e antenne e gli occhi, pertanto bisogna prestare parecchia attenzione per riuscire a distinguerlo, di solito vive proprio in prossimità della riva. Nei mesi tardo invernali e primaverili si sposta per la riproduzione in mare aperto, fino ad un massimo di 20 metri in profondità, quindi sono più difficili da trovare, ma non preoccupatevi, tornano presto nelle acque calme e riparate della laguna per crescere in tranquillità.

 LO SAPEVI CHE…

•         Una vola le schie erano molto snobbate dalla cucina veneziana, e lasciate ai ceti più poveri, adesso invece il loro valore commerciale è molto elevato.

•         I gamberetti grigi vengono usati anche come esca per pescare i branzini.

•         Vivono fino a 3 anni.

•         Quando si schiudono le uova le piccole schie sono delle larvette natanti, ben diverse dall’individuo adulto, che raggiunge la forma conosciuta dopo diverse mute.

 RICETTE CON LE SCHIE

 Schie alla veneziana

Dopo averle lavate abbondantemente in acqua corrente, si lessano le schie per pochi minuti in acqua salata bollente, si scolano e si condiscono con pepe olio extravergine di oliva, abbondante aglio a spicchi e prezzemolo tritato. Si fanno riposare qualche ora prima di mangiarle.

 Schie Fritte

Si infarinano in farina bianca e si friggono in abbondante olio di semi di arachide o di girasole. Si passano su carta da cucina per togliere l’unto in eccesso e si salano quanto basta.